RISULTATI E AGGIORNAMENTI

Perforazione di un pozzo di 150 m a carotaggio continuo in località  Bagno (3-14 Giugno 2013)
Perforazione di un pozzo di 150 m a carotaggio continuo in località Bagno (3-14 Giugno 2013)


- I primi mesi di ricerca hanno consentito di ricostruire la storia sedimentaria del bacino dell’Aquila caratterizzato da una fase antica con la formazione di un paleo-lago, seguita da una fase con un ambiente di tipo fluviale e alluvionale;

- Le proprietà paleomagnetiche hanno permesso di fornire un intervallo di età per queste due fasi;

- Le datazioni della materia organica indicano un elevato tasso di sedimentazione per i primi metri di sondaggio, probabilmente legato alle continue esondazioni dell’Aterno.

I risultati principali sono stati presentati in due convegni scientifici a S. Francisco (USA) e Merida (Messico), mentre quelli relativi alla campagna di aeromagnetismo sono in corso di acquisizione.

Estrazione e stoccaggio delle “carote” di sedimenti argillosi


Particolare di campionamento con il sistema “u-channel” per le analisi di paleomagnetismo.